impegno-creval-credito-valtellinese

Prestito su Pegno, il servizio bancario per un prestito semplice e veloce

In Italia, a partire dalla metà del Quattrocento, nacquero e si diffusero I monti di Pietà ad opera dei frati di San Francesco che, nello sforzo di tradurre i “pensieri e le parole” della solidarietà cristiana in “opere e missioni” concrete, istituirono degli organismi innovativi in grado di offrire credito per i bisogni di chiunque lo richiedesse, purché avesse da offrire in pegno un qualche bene mobile, anche di scarso valore.
Questa riflessione diventò presto una pratica comune e gli istituti di credito su pegno iniziarono la loro diffusione a partire dai grandi centri dell’Italia centrale (Perugia, Roma, Viterbo), sino a espandersi in tutto il mondo cattolico in epoca coloniale diventando ben presto una valida alternativa contro l’usura.
Oggi il prestito su pegno è un “servizio bancario” che offre ai clienti l’opportunità di ottenere un prestito in modo semplice e veloce, ma con la serenità di una valutazione trasparente da parte di periti specializzati (e non da “compro oro” improvvisati), oltre che nella massima riservatezza grazie agli sportelli “dedicati”. Il credito su pegno non è, quindi, solo uno strumento di inclusione finanziaria destinato a sostenere fasce di popolazione marginale, così come inteso nella tradizione solidaristica che lo ha ispirato nel corso del tempo ma si è trasformato in un vero e proprio servizio bancario.

impegno-credito-su-pegnoIl Credito Siciliano offre ai propri clienti una linea di credito chiamata InPegno: per accedere al prestito su pegno è sufficiente presentare un bene di valore di proprietà, senza fornire altre garanzie, che viene immediatamente valutato da un perito specializzato.
Avvenuta la valutazione, si riceve una somma di denaro correlata al valore del bene e una polizza al portatore che consentirà al proprietario di riscattare il bene impegnato al termine del periodo di prestito. Il proprietario mantiene la proprietà del bene dato in pegno e alla scadenza del finanziamento, la cui durata va dai tre ai sei mesi, può decidere se riscattare il bene o rinnovare il pegno pagando gli interessi maturati e le spese previste, mantenendo così la possibilità di riscatto successivo. Se la polizza non viene rinnovata o riscattata, decorsi 30 giorni dalla scadenza, il bene sarà venduto mediante asta pubblica e qualora l’importo ricavato dalla vendita risultasse superiore al credito della Banca, l’eccedenza di denaro rimarrà a disposizione del portatore della polizza per i successivi cinque anni.

Il servizio di credito su pegno offerto dal Credito Siciliano ha un alto valore sociale e territoriale, infatti, negli ultimi anni è stato “esportato” nelle altre regioni italiane. Il processo di espansione nazionale, iniziato nel 2009 con l’apertura della filiale di Roma, Via Parigi, è proseguito fino al 2014 con l’inaugurazione della filiale “InPegno” di Milano, in Largo Paolo Grassi. Oggi quindi il Credito Siciliano offre il suo servizio di Credito su Pegno attraverso quattro “agenzie dedicate” presenti a Catania, Roma, Torino e Milano e quattro “sportelli pegno” dislocati presso le Filiali capozona di Messina, Palermo, Siracusa e Trapani.

Il credito su pegno è la più antica forma di credito semplice e veloce per avere un prestito, dando come unica garanzia un bene di valore.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...